Lo spazio delle idee non ha forma.

Lo spazio delle idee non ha forma.

Da che mi ricordo la prima risposta al grande domandone “Cosa farai da grande?” è stata “Il prete missionario”... poi ci sono stati il maestro di kung fu, il palombaro, il camminatore senza meta, il guardiano del faro, il circense, il cascatore, l’icona maledetta, il grande scrittore..
Pur essendo rimasto principalmente un sognatore, oggi mi occupo di branding e identità visiva per le aziende, di progettazione editoriale, web design, packaging e, chiaramente, di illustrazione.
Questo è ciò che faccio, e amo ciò che faccio.

Comunicare è da insetti, esprimerci ci riguarda.

La frase è di Manlio Sgalambro, ma la convinzione è di entrambi. Il mio approccio si basa sulla ricerca di una congiunzione tra essenzialità minimale ed esuberanza creativa.

Negli anni ho avvicinato attivamente vari ambiti più o meno paralleli alla mia professione: dal design di interni alla fotografia, dalla scrittura creativa alla produzione video.
In questo periodo di pretesa sfrenata di specializzazioni estreme questa mia formazione potrebbe apparire caotica e inconcludente. In realtà ciò mi permette di avere un rapporto ed una visione d'insieme privilegiati con ogni progetto al quale prendo parte.

Amo la bellezza, la poesia, il movimento e la libertà in tutte le sue forme e odio gli esatti loro contrari.

Ma ora basta parlare di me. Parlami di te. Clicca qui e scopri come fare.